Follow Us

DISTURBI DEL SONNO, SCOPRI COME DIAGNOSTICARLI CON LA POLISONNOGRAFIA

Disturbi del sonno

DISTURBI DEL SONNO, SCOPRI COME DIAGNOSTICARLI CON LA POLISONNOGRAFIA

Un sonno disturbato può diventare un grave problema: la mancanza di sonno o il cattivo riposo hanno delle conseguenze fisiologiche come stanchezza cronica, diminuzione della capacità di concentrazione e dell’attenzione, irritabilità e disturbi dell’umore, con conseguenze importanti sulla qualità della vita di chi ne soffre. Spesso questi problemi vengono sottovalutati o più semplicemente non si sa bene come affrontarli e si tende quindi a trascurarli e a subirli a lungo senza cercare una vera diagnosi, con ripercussioni anche serie sulla propria salute. Anzi spesso si fa “autodiagnosi”, procedendo a terapie fatte in casa, che non risolvono il problema.
L’insonnia e altri problemi del sonno possono essere legati a problemi soggettivi come la depressione o l’ansia, ma possono anche avere delle cause oggettive specifiche, come le apnee ostruttive del sonno, disturbi alla tiroide, ipertensione o scompenso cardiaco.

I DISTURBI PIÙ COMUNI LEGATI AL SONNO

Sindrome delle apnee ostruttive del sonno (OSAS)
Durante il sonno avvengono delle interruzioni temporanee della respirazione, che possono essere causare sia da problemi di ostruzione delle prime vie respiratorie (in questo caso è consigliato rivolgersi a un otorinolaringoiatra) sia da problemi di malocclusione dento-scheletrica (e in questo caso il referente più idoneo è il chirurgo maxillo-facciale).

Disturbi del movimento correlati al sonno
Chi soffre di questi problemi è protagonista di movimenti involontari con gli arti inferiori e spesso è correlato alla sindrome delle gambe senza riposo (RLS).

Narcolessia
Si tratta di una malattia neurologica che causa ripetuti attacchi di sonno e una continua sensazione di sonnolenza durante il giorno. Chi ne soffre si addormenta più volte nell’arco della giornata, anche se impegnato in attività coinvolgenti.

Disturbi del comportamento durante la fase REM
Si tratta di un disturbo che porta le persone a vivere fisicamente i sogni, con gesti reali di gambe e braccia, imprecazioni, dialoghi, agitazione.

Disturbi del comportamento durante la fase NON-REM
Sono problematiche come il sonnambulismo e il risveglio confusionale.

Insonnia cronica
È l’incapacità di dare continuità al sonno notturno, che può diventare una malattia cronica.

ESAME PER I DISTURBI DEL SONNO: LA POLISONNOGRAFIA

La prima mossa da fare per risolvere eventuali disturbi del sonno è scoprirne la causa, per poi poter procedere a una diagnosi e a una cura adeguata.
La polisonnografia è un test non invasivo e indolore che permette di rilevare tutti i disturbi del sonno. L’esame si svolge tramite un dispositivo che viene applicato al paziente durante la notte di riposo e raccoglie una serie di dati e parametri fisiologici che poi verranno analizzati da un medico specializzato in malattie del sonno per stabilire quale tipologia di disturbo affligge il paziente. Il fatto che l’esame si svolga a domicilio permette di ricreare le condizioni normali di riposo del paziente, evitando i vari disagi pratici e psicologici di dover effettuare un esame dormendo in un letto non proprio, magari in una clinica o in un ospedale.

Nell’esame polisonnografico vengono utilizzati un sensore di posizione del corpo integrato e 3 sensori: la cinghia toracica attorno al torace, un saturimetro sul dito medio e una cannula da inserire all’ingresso del naso. Tutti questi strumenti sono collegati al polisonnigrafo che, nel corso della notte, rileva tutti i parametri utili ad effettuare una corretta diagnosi.

Questi sono i dati che vengono raccolti in un esame polisonnografico completo:

  • Posizione del corpo
  • Flusso espiratorio
  • Russamento
  • Sforzo toracico
  • SpO2
  • Curva pletismografica
  • Frequenza cardiaca

Colpharma mette a disposizione un innovativo telepolisonnigrafo domiciliare che permette anche alle farmacie di offrire il servizio di polisonnografia: è infatti compatibile con il servizio di Telemedicina Tholomeus®:i dati raccolti vengono elaborati dagli algoritmi di Tholomeus®, che permettono di produrre referti medici che saranno a disposizione, anche online, del medico curante e del paziente.

No Comments

Leave a Reply