Febbre: usare il termometro per una corretta misurazione

Tabella dei Contenuti

Si parla di febbre quando la temperatura corporea aumenta, superando i valori normali.
Questa alterazione viene regolata dall’ipotalamo in risposta all’azione di agenti infettivi oppure a focolai infiammatori di natura non infettiva.

L’aumento della temperatura parte quindi dalla testa e si propaga a tutto il corpo in maniera non uniforme.
Si parla di febbre in un adulto quando la temperatura corporea supera i 37,2°C-37,5°C, in un bambino invece deve essere pari o superiore a:

  • 38°C se misurata per via rettale;
  • 37,5°C se misurata per via orale;
  • 37,2°C se misurata sotto il braccio (ascellare).

In base alla parte del corpo dove viene effettuata la misurazione i valori saranno differenti:

  • La temperatura rettale è quella che meglio rappresenta la temperatura centrale dell’ipotalamo. La misura media è pari a 37°C con variazione massima di più o meno 0,5°C. La temperatura ambientale non influisce sulle misurazioni rettali.
  • La temperatura sottolinguale è di circa 0,2-0,5°C inferiore a quella rettale. La procedura è semplice e rapida, ma l’accuratezza può essere compromessa dall’assunzione di bevande e dalla diminuzione della frequenza degli atti respiratori (che è in grado di creare un falso aumento della temperatura).
  • La temperatura ascellare è pari a 36,6°C ± 0,5°C, quindi lievemente più bassa della temperatura centrale. In genere, è la misurazione più confortevole per i pazienti, ma è considerata poco accurata, in quanto sensibile alla temperatura dell’ambiente. Con questa misurazione il tempo impiegato influisce sulla rilevazione della temperatura che, seppur lentamente, aumenta tenendo chiuso il braccio.
  • La temperatura timpanica viene utilizzata solitamente per i bambini. Tende ad essere di 0,8°C inferiore al valore rettale. La procedura è comoda, semplice e si avvale di termometri a raggi infrarossi auricolari, che grazie alla speciale forma a cono della sonda, possono essere inseriti nell’orecchio. Può dare misurazioni errate se è presente cerume.
  • La temperatura cutanea viene rilevata mediante dispositivi che impiegano raggi infrarossi per rilevarla dalla fronte per contatto o a distanza, mediante un puntatore ottico.

Tipologie di termometro

Per usare il termometro in modo corretto bisogna conoscere i meccanismi che regolano la temperatura corporea.

La temperatura corporea è determinata da molteplici fattori esterni, come il calore dell’ambiente, il sudore o l’aver mangiato, bevuto e fumato meno di 30 minuti prima di usare il termometro.

Questi elementi influenzano la misurazione della febbre in maniera diversa a seconda del tipo di termometro usato e della zona del corpo scelta per rilevare la febbre.

Sono disponibili in commercio diverse valide alternative:

  • I termometri digitali sono dispositivi elettronici affidabili e a basso costo. Quando si avverte un segnale acustico, la temperatura viene visualizzata sul display. Possono essere impiegati per via rettale, orale e ascellare.
  • I termometri a raggi infrarossi ricevono ed elaborano le radiazioni IR emesse naturalmente dal corpo, fornendo una misurazione rapida (circa 10 secondi) ed igienica. Si puntano sulla fronte o nell’orecchio (auricolare).
  • Il termometro a contatto con galinstan è un dispositivo in vetro che contiene all’interno del capillare una lega di gallio, indio e stagno. Il galinstan presenta caratteristiche simili al mercurio per quanto riguarda la dilatazione al variare della temperatura, ma non è tossico. Può essere impiegato sia per la misurazione rettale, che per quell’ascellare. È molto preciso e abbastanza veloce.

Conclusioni

I termometri sono facili e affidabili da utilizzare per misurare la temperatura corporea.

In base al metodo di misurazione si otterranno dei valori leggermente differenti che non possono essere comparati tra loro. La temperatura varierà in base al punto dove viene rilevata e può essere influenzata da fattori esterni come l’ambiente circostante.

Non ha quindi senso confrontare i risultati di due termometri di tipo diverso utilizzati in diverse parti del corpo.

Per ottenere un valore attendibile è necessario confrontare misurazioni effettuate nella stessa parte del corpo con lo stesso tipo di termometro.
Scopri la linea di termometri Colpharma, >clicca qui<

Sudare fa dimagrire?

La sudorazione è una reazione dell’organismo per contrastare l’incremento della temperatura corporea, mantenendola attorno ai 37 gradi.

Leggi Tutto

RESPIRO

Diagnostica domiciliare

Repellenti Insetti parassiti e roditori

Benessere e personal care

Riabilitazione e dolore

Latti per l'infanzia